AMPLIAMENTO BIBLIOTECA PROVINCIALE DI CAMPOBASSO

Il progetto propone un intervento di “chirurgia” architettonica finalizzato alla rifunzionalizzazione della struttura esistente. Un nuovo corpo viene inserito in elevazione sull’esistente, con un’architettura basata su pochi elementi, pensata per non stravolgere l’assetto del corpo dell’edificio originario. Una pelle metallica bioclimatica avvolge la struttura, mutando per forma e trattamento a seconda delle esposizioni. Al nuovo rivestimento il compito di raccordare elementi esistenti e nuovi dell’edificio, creando una nuova coerenza formale. Al pian terreno una grande piastra pubblica con gradinata di accesso conduce al nuovo atrio di ingresso, avvolto da pareti in vetro trasparente. Al cuore dell’edificio sorge il grande giardino alberato esistente, che oggi divide le due parti principali della Biblioteca e su cui si affacciano le nuove funzioni dedicate alla lettura e alla meditazione, offrendo un clima disteso e silenzioso, perfetto per la concentrazione e lo studio.

Progetto di concorso: “Sensi Contemporanei – Qualità Italia”, Progetti per la qualità dell’architettura. 2007-08

Progettazione: studio ZEDA+, studio A.Di Virgilio, studio DPa D.Potenza Committenza: Provincia di Campobasso

Anno e Luogo: Campobasso, 2008-concorso / 2010 progetto definitivo

Premi ricevuti

2007-’08 – Concorso nazionale “QUALITA’ ITALIA – Sensi Contemporanei” – PRIMO PREMIO

Progetto pubblicato in:

“Edifici ecocompatibili ad uso pubblico Vol. 3 – Socio culturali”, L. Gariup (a cura di), Edicom Edizioni, Manzano